Finito il tour estivo

Salutiamo gli Inti-Illimani liderati dai fratelli Coulon, che hanno terminato il tour 2015 lungo l’Italia, con queste due ampie sintesi dei loro concerti a Fiesole e Pegognaga.

6 thoughts on “Finito il tour estivo

  1. Sono riuscito a vedere gli Inti-Nuevos a Pordenone lo scorso 6 agosto. Location ottima (piazza centrale con seggiole per tutti e buona acustica), Inti in gran forma, tecnicamente ben affiatati (opinione personale: sempre più bravo Christian Gonzales, davvero un polistrumentista di grande valore, sempre più leader Juan Flores, molto defilato Cantillana, bravo ma… di maniera Manuel Merino). Programma iper tradizionale, non lunghissimo, con soli tre brani dal nuovo cd e nessun pezzo targato Salinas (come avviene da tempo).
    Nota positivissima: gran pieno di pubblico, direi un sold out, come non se ne vedeva da tempo.
    Nota negativa: era il quarto concerto del tour e il nuovo cd era già esaurito nei primi tre concerti. Quindi sono rimasto con grande rammarico a bocca asciutta. Ma davvero non potevano portarne qualche copia in più? Siamo alle solite…
    Comunque pare che Teoria de cuerdas verrá pubblicato in Italia il prossimo inverno. Parola di manager di Editventi / Folkest che ha organizzato il tour e che dovrebbe pubblicarlo. Speriamo.
    Nel frattempo, me lo sono scaricato legalmente (pagando): non male…
    A presto e grazie per gli update.
    Antonio

    • Vorrei aggiungere che,oltre a piacermi tantissimo il concerto di Pordenone, è stato molto simpatico anche l’incontro con il pubblico avvenuto in precedenza. Era stato annunciato come un’occasione per presentare il film “Dove cantano le nuvole”, e invece è stato un incontro con Jorge e Marcelo che hanno risposto a numerose domande del pubblico. Rispondendo alla domanda “cosa significa il vostro nome”, Jorge ha aggiunto che era il 6 agosto 1967 quando un musicista boliviano diede il nome al gruppo. Noi del pubblico gli abbiamo fatto notare che proprio quel giorno era il 6 agosto. Erano quindi 48 anni esatti che gli Inti-Illimani si chiamano così. Lunga vita al gruppo!

  2. Si, pare che i CD se li siano comprati tutti in USA e Canada lasciandoci a bocca asciutta. Quello che non capisco è come mai non solo non siano distribuiti in Italia (periferia dell’impero), ma anche in Germania, dove si vende tanta “world music”, ho trovato diversi dischi loro ma non gli ultimi 2. Mah…
    Confermo le tue impressioni sul concerto e i musicisti e aggiungo che neanche Manns e Seves sono comparsi nella scaletta romana (e non fare Alturas in Italia è quasi un delitto di lesa maestà).

  3. Io sono stato al concerto di Fiesole, in uno dei Teatri Romani più affascinanti d’Italia, per cui scenario meraviglioso. Inti grandi come sempre.nUnica nota davvero negativa il suono. Non so cosa sia successo, ma seguo gli Inti da 25 anni ed è la prima volta che il suono faceva veramente pena. Suoni impastati, bassi troppo potenti, alcuni strumenti, tipo i flauti, irriconoscibili, quasi distorti. Davvero raccapricciante!!!! Peccato!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...