Spotify

Come molti di voi sapranno Spotify è una piattaforma per ascoltare la musica in streaming in maniera del tutto legale.
rtaImageScaricando un apposito programmino e registrandosi si può accedere ad una discreta mole di musica.
Prevede vari tipi di abbonamento, da quello gratuito (che. dopo alcuni mesi. limita l’ascolto a 2 ore e mezza a settimana e che, tra un brano e l’altro, può trasmettere della pubblicità) a quelli a pagamento che permettono anche lo scarico dei brani preferiti ed altri vantaggi.

Ve ne parlo perché, facendoci un salto, ho notato che è possibile ascoltare anche brani di dischi degli Inti-Illimani non banalissimi da recuperare. quali il recente “La maquina del tiempo” o “Sing to me the dream” o la antologia della EMI cilenaCanto de pueblos andinos 1“.

Per quelli che non hanno tutti-ma-proprio-tutti i loro dischi può essere un modo semplice per ascoltarli mentre si è al proprio computer, costruendosi la propria “Radio Inti-Illimani“.

One thought on “Spotify

  1. Pingback: Rico Pabon | UNA FINESTRA APERTA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...