Iconografie: La nueva canción chilena

Iniziamo il 2013 con il secondo capitolo delle nostre iconografie. Innanzitutto vi ricordo che la prima puntata, dedicata a “Viva Chile !” la potete leggere qui (e, rispetto alla primissima pubblicazione, sono cambiate parecchie cosette…). Questa volta invece ci dedichiamo a quello che per noi italiani è Inti-Illimani 2.
Anche per questo secondo capitolo ringrazio Enrico e Deivo del blog Andes donde andes y más cosas che mi stanno supportando (e sopportando) per la stesura di questi post.

La copertina de “La nueva canción chilena“, come vedremo, è stata meno soggetta a variazioni rispetto a quella di “Viva Chile !“. Uscita in Italia per I Dischi dello Zodiaco nel 1974 aveva questo bel disegno di copertina di Gracia Barrios.

copertina de La nueva canción chilena (ita)

La nueva canción chilena – copertina italiana

Il disco era apribile (gatefold, come dicono i raffinati), nei due paginoni centrali aveva i testi delle canzoni (in spagnolo, con le traduzioni in inglese e italiano) ed un testo del gruppo che ho già pubblicato in quest’altro post.

Sul retro compariva quest’altra famosissima foto del gruppo.

retrocopertina de La nueva canción chilena (italia)

La nueva canción chilena – retrocopertina italiano

In Germania Ovest la storica Pläne records lasciò pressochè inalterata la copertina (aggiungendo solo il suo logo).

copertina de La nueva canción chilena (germania ovest)

La nueva canción chilena – copertina tedesco-occidentale

Decisamente più colorato, rispetto alla versione originale, il retro-copertina nel quale compare lo stesso testo della versione italiana (scritto in tedesco) e la foto viene sostituita dalla stessa foto già utilizzata dall’etichetta tedesca per la copertina di “Viva Chile !“.

retrocopertina de La nueva canción chilena (germania ovest)

La nueva canción chilena – retrocopertina tedesco-occidentale

In Francia il nostro disco esce per la Dicap/Canto libre, perde la numerazione (sparisce il “2“) e anche il titolo, che diventa un più documentaristico “Images du Chili“. Mantiene invece l’immagine di copertina.

copertina de La nueva canción chilena (francia)

La nueva canción chilena – copertina francese

Sul retro, con scarsa fantasia, compare una (minima) rielaborazione dell’immagine già utilizzata per il front-cover.

retrocopertina de La nueva canción chilena (francia)

La nueva canción chilena – retrocopertina francese

Anche questa versione è apribile, all’interno troviamo le traduzioni in francese dei testi e, sempre in francese, il testo del gruppo già presente nell’edizione italiana. Accompagnato da una bella e classica foto.

interno copertina de La nueva canción chilena (francia)

La nueva canción chilena – interno di copertina francese

Anche in Spagna, nel 1975, la Movieplay elimina la numerazione, ma mantiene il titolo e l’immagine di copertina.

copertina de La nueva canción chilena (spagna)

La nueva canción chilena – copertina spagnola

Ma è guardando il retro-copertina che cominciano le sorprese. Non tanto per la leggera rielaborazione rispetto all’originale, quanto per la track-list anomala e sparagnina. Rispetto a quella standard notiamo l’assenza di ben 3 tracce (“Así como hoy matan negros“, “Chile herido” e, incredibilmente, “El pueblo unido jamás será vencido“), così come notiamo pure la misteriosa presenza di “Rin del angelito“.

retrocopertina de La nueva canción chilena (spagna)

La nueva canción chilena – retrocopertina spagnolo

Una possibile spiegazione è che in Spagna questo disco uscì due anni PRIMA di “Viva Chile !“, e può darsi che abbiano voluto selezionare dei brani ritenuti migliori in una specie di antologia di presentazione del gruppo

La copertina apribile vedeva al suo interno, su sfondo nero, i testi delle canzoni, il testo del gruppo, di cui già si è detto, unitamente ad una bella, ed inedita, foto a colori del gruppo.

interno di copertina de La nueva canción chilena (spagna)

La nueva canción chilena – interno di copertina spagnola

Sempre la Movieplay, e sempre nel 1975, ha curato anche l’edizione portoghese, molto simile alla spagnola (cambia il numero di serie del disco) anche dal punto di vista della track-list.

La nueva canción chilena - copertina portoghese

La nueva canción chilena – copertina portoghese

Sul retro qualche pecetta a marcare le differenze con l’edizione spagnola (le immagini non sono un granché, ma questo è il meglio che abbiamo trovato finora).

La nueva canción chilena - retrocopertina portoghese

La nueva canción chilena – retrocopertina portoghese

Passiamo ora ad alcune edizioni in cui le etichette si sono sbizzarrite con copertine assai lontane dall’originale.

In Giappone, ad esempio, la Foreign disc/Ongaku center, probabilmente nel 1978, si è inventata questa cover qua

copertina de La nueva canción chilena (giappone)

La nueva canción chilena – copertina giapponese

Il retro del disco riprende in versione zen il disegno della copertina.

retrocopertina de La nueva canción chilena (giappone)

La nueva canción chilena – retrocopertina giapponese

In Messico la Discos Pueblo anche stavolta non si è trattenuta. Ha modificato il titolo in “Chile herido” (con l’indicazione “volumen 2“) e hanno virato in verde la copertina (e tutto il disco) rispetto al rosso già usato per la loro versione di “Viva Chile !“.

copertina de La nueva canción chilena (messico)

La nueva canción chilena – copertina messicana

Anche stavolta hanno fatto una copertina tripla (parzialmente vedibile nella sua interezza nella foto che segue)

copertina integrale de La nueva canción chilena (messico)

La nueva canción chilena – tripla copertina messicana

L’apparato testuale, noterete, è identico a quello della loro versione di “Viva Chile !” (cambiano solo, logicamente, i titoli dei brani), così come iconograficamente cambia solo il passaggio dal rosso al verde.

retrocopertina de La nueva canción chilena (messico)

La nueva canción chilena – retrocopertina messicano

Diverso il discorso per quello che riguarda l’interno della tripla copertina dove, oltre ai testi, troviamo immagini originali come questa

interno di copertina de La nueva canción chilena (messico)

La nueva canción chilena – interno di copertina messicano

o come questa.

interno di copertina de La nueva canción chilena (messico)

La nueva canción chilena – interno di copertina messicano

Sembrerebbe, ma aspetto conferme da chi ne sa di più, che questo LP non fu pubblicato dalla statunitense Monitor (che recupererà più avanti pubblicandone il CD).

copertina del cd de La nueva canción chilena (USA)

La nueva canción chilena – copertina del cd statunitense

E pure dovrebbero aver saltato il turno le etichette della DDR (pur avendo la Germania Est intrattenuto un ottimo e continuo rapporto con gli Inti-Illimani in termini di concerti e pubblicazioni). Anche su questo attendo illuminazioni dai mega-esperti.

Concludiamo, come di consueto, con i supporti alternativi. Questo disco uscì in versione Stereo8

La nueva canción chilena (stereo8)

La nueva canción chilena – stereo8 italiano

ed in audiocassetta (ancora maledico gli imbecilli che me la rubarono forzandomi la mia gloriosa FIAT Uno)

copertina de La nueva canción chilena (audiocassetta)

La nueva canción chilena – audiocassetta italiana

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...