Eva Ayllón + Inti-Illimani histórico

Due parole sull’ultimo lavoro degli históricos, che ho acquistato durante il loro recente tour italiano e, finalmente, ascoltato.

L’impressione, come abbiamo scritto nella voce di wikipedia a lui dedicata, è che questo lavoro sembra avere l’ambizione di consolidare un ponte teso tra le musiche e le culture del Cile e del Perù.

Da un lato la Ayllón si misura con brani di Victor Jara (l’intensa ” Deja la vida volar“, uno dei vertici del disco), di Osvaldo “Gitano” Rodriguez, di Elizabeth Morris, facendoli propri e in qualche modo afroperuvianizzandoli.

Dall’altra Salinas e soci ribadiscono il loro amore per certi ritmi e certe sonorità sia riproponendo (parte di) quanto già fatto in passato (“No me cumbén“, “Fina estampa“, “Llanto de luna“, “Arroz con cocolón“, la nuovissima veste per “Inga“, tutti rinfrescati dalla presenza della cantante peruviana), sia aggiungendo nuovi capitoli a questa (hi)storica saga del gruppo (“Regresa“, la trascinante “Toro mata“, “Todos vuelven“).

Eccellente e concreta sintesi di tutto questo discorso l’inedito ” Ritmos negros del Perú“, accreditato a José Seves e Nicomedes Santa Cruz, dove Cile e Perù manifestano tutta la loro capacità di incontrarsi fruttuosamente (qualcuno conosce la genesi di questo pezzo ?).

Il disco suona molto compatto ed evidenzia, forse, uno dei limiti di questo gruppo. Rispetto al brillante passato degli anni ’80 e ’90 Inti-Illimani histórico sembra caratterizzato da una minore versatilità dei suoi componenti e questo porta ad una certa ripetitività negli arrangiamenti e nelle sonorità prodotte (scomparsi sassofoni e flauti, arpa e rondador, rarefatta la, ormai unica, quena e i sikus…) e difficilmente si sfugge alla triade chitarre/charango + percussioni + tastiere.

Ma il CD si ascolta con molto piacere e la voce di Eva Ayllón arricchisce non poco le possibilità del gruppo.

Restiamo in attesa sia della versione deluxe (annunciata in Germania) sia di una vera e propria distribuzione del disco (e del DVD, perché non abbiano fatto una unica confezione con entrambi resta un mistero…) in Italia.

2 thoughts on “Eva Ayllón + Inti-Illimani histórico

  1. Ascoltandolo nella detestata versione mp3 (ma è l’unica che ho) condivido totalmente il tuo parere, anche se io non amo moltissimo i ritmi afroperuani così invadenti. Tant’è vero che sono rimasto colpito soprattutto dal brano “Bailando con tu sombra”, che trovo abbia un arrangiamento, per così dire, minimalista di grandissima eleganza, con un siku da pelle d’oca e la voce di Eva Ayllon che dà il meglio sui toni bassi: un piccolo capolavoro.
    Il problema però non è solo di una distribuzione in Italia: il CD è davvero introvabile, nemmeno Amazon ne dà alcuna notizia, Feriadeldisco (che l’ha prodotto) non esporta fuori dal sud America e non si riesce ad avere riscontri da Discomania. Sinceramente, non capisco proprio. Anche nel sito degli Historicos la tienda virtual è proprio… virtual, e non c’è verso…
    Conosci altre strade? E della versione tedesca sai qualcosa in più?
    Giusto per informazione, in questo 2012 molto produttivo stanno per pubblicare un nuovo CD anche gli Illapu, ora “amici” dei nuevos.
    Grazie e ciao
    Antonio

  2. Ultimamente ho qualche problema anch’io a comunicare con i ragazzi di Discomania… per il resto certo che il tour tardo-estivo degli historicos è stato davvero una occasione ottima per recuperare questo (ed altri) loro lavori… ma confido che anche grazie alla nomination ai Grammy il disco si troverà con facilità

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...