Concerto alla Stazione Birra

Come annunciato sabato sera s’è svolto alla Stazione Birra (Ciampino, poco oltre il Grande Raccordo Anulare che circonda la capitale) l’atteso concerto degli Inti-Illimani historico.

Per i dettagli vi rimando a questo bell’articolo di Valentina che fa la cronaca della serata nella sua consueta maniera attenta ai minimi particolari.

Di mio aggiungo che il gruppo è in buona forma, un po’ penalizzato dalla formazione a 6 che manca di un polistrumentista e costringe spesso o a sostituire le parti per flauto traverso con la quena (e non è la stessa cosa) o a rinunciare alla seconda quena (e si sente…).

Come ebbi già a dire rispetto a come suonavano gli Inti qualche lustro fa direi che Salinas ha deciso di posare il fioretto e imbracciare (almeno dal vivo) la spada, perchè i pezzi sono suonati con grande energia rinunciando magari a qualche delicatezza di troppo a favore di un sound più vibrante e coinvolgente (almeno dal vivo) a costo di maltrattare le corde della chitarra. Tra i brani che ci hanno guadagnato in questo trattamento vi porto ad esempio la classica “Ya parte el galgo terrible“, in una versione molto più corposa e aggressiva rispetto alle esecuzioni degli anni ’70.

Sempre grande Horacio Duran, molto migliorata la voce di José Seves rispetto a qualche anno fa, i giovani fanno il loro con Danilo Donoso ormai diventato la terza voce del gruppo (dopo Salinas e Seves).

Peccato per la location, un locale con tavoli e dove si può mangiare, una situazione più che da concerto da night-club…

Nella scaletta della serata la principale sorpresa è stata questa “Bella ciao” eseguita con i Laykos In Fabula e cantata con moltissima convinzione da Horacio Salinas.

Stranamente assenti le canzoni più recenti, se non erro da “Esencial” e “Travesura” sono arrivati solo 2 brani. Incomprensibile (per me) la scelta di eseguire “El arado” affidando la parte vocale a Salinas. Troppa la differenza con la voce di Max Berrù con la quale, inevitabilmente, si fa il confronto (l’ho sentita giusto a Ferragosto cantata da Max, e la differenza è abissale). Trovo incomprensibile la scelta perchè con tutto l’enorme repertorio che gli Inti hanno sarebbe logico selezionare solo brani che con questa formazione possano rendere al meglio.
Chissà quando torneranno da queste parti…

2 thoughts on “Concerto alla Stazione Birra

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...