Crepuscolo genzanese

Lo scorso 10 luglio nell’Anfiteatro comunale del comune di Genzano, scenario adeguato pur nella sua decadenza post-apocalittica, c’è stato un piccolo incontro/dibattito al quale hanno partecipato alcuni componenti o ex-componenti della società civile di Genzano che hanno voluto così ricordare sia Salvador Allende e ciò che accadde in Cile nei primi anni ’70 sia l’adozione da parte della cittadina laziale degli allora giovani ragazzi di un gruppo, gli Inti-Illimani, ancora poco conosciuto, ma che in poco tempo diventerà un fenomeno culturale italiano e internazionale.
Si è quindi cercato di rievocare, attraverso aneddoti e ricordi personali, quegli anni formidabili (o esaltanti, come detto da uno degli intervenuti) nei quali si mostrava una concretissima solidarietà verso degli esuli politici (anche se, come ha detto Horacio Duran, formalmente loro non lo sono mai stati).
A chiudere l’incontro, dopo i ricordi di Duran, un (troppo) breve concerto dei Chiloe e una chiusura semi-improvvisata con una porzione degli historicos (senza Jorge Ball e Danilo Donoso) ad interpretare “Ya parte el galgo terrible“, “Samba lando” e poi, insieme ai Chiloe, “El aparecido“, “La fiesta de San Benito” e “El pueblo unido jamas serà vencido“.

Alla fine del concerto Horacio Duran ha espresso la volontà del gruppo di riuscire a suonare a Genzano con il gruppo al completo rimandando ad un ipotetico (e auspicabile) tour italiano nel prossimo novembre .

Per i molti che non sono stati presenti segnalo che su YouTube la sempre preziosa Isa979 ha messo alcuni video della serata. Ad esempio questo.

3 thoughts on “Crepuscolo genzanese

  1. ¿Y pa´ esto los historicos “joden” tanto?….
    Una verguenza, se pasean por Italia haciendo esto, un remedo una mala copia de si mismos…lamentable.
    De verdad, duele que estos señores les importe un pepino lo que hacen.
    Dan pena, dan rabia.

  2. Secondo me non hai capito una emerita ceppa di quello che è successo a Genzano,
    ma sicuramente sarà colpa mia che scrivo in un italiano troppo confuso.
    Se però nel frattempo la smetti (tu e gli altri tuoi compadres) di passare la giornata offendendo e sbertucciando una fazione degli Inti piuttosto che l’altra qui in Italia ne saremmo tutti molto rasserenati.
    Vedi un po’ che puoi fare…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...